Bando concessione contributi per investimenti diretti al risparmio energetico

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
17/04/2018
|

La Camera di Commercio di Cosenza, nell’ambito delle iniziative istituzionali programmate per l’esercizio 2018 ed in continuità con l’esercizio precedente, intende supportare ai sensi dell’art. 2 D.Lgs. n. 219 del 25.11.2016 che ha riformulato i compiti istituzionali delle camere di commercio, le micro e piccole e medie imprese nel miglioramento delle condizioni ambientali attraverso la concessione di contributi o assegnazione di voucher fino al 50% degli investimenti diretti all’efficientamento energetico.
concessione di contributi finanziari fino al 50% della spesa sostenuta
Il contributo camerale viene concesso alle imprese che, sulla base dei requisiti previsti nel bando, abbiano sostenuto spese, al netto dell’IVA, pari ad almeno € 2.000,00 (duemila euro).
Il contributo è pari al 50% della spesa effettuata ed è calcolato sulla base degli importi al netto dell’IVA delle fatture pagate. Ciascuna impresa potrà ottenere un solo contributo nel limite massimo di € 5.000,00 (cinquemila euro). Sono ammesse le spese effettuate tra il 15.10.2017 e la data di presentazione della domanda di contributo a valere sul presente Bando.
concessione di voucher fino al 50% della spesa prevista
La camera riconosce voucher alle imprese che, sulla base dei requisiti previsti nel bando, abbiano previsto di acquistare beni previsti nel presente bando.
Il voucher è pari al 50% della spesa prevista ed è calcolato sulla base degli importi al netto dell’IVA dei preventivi di spesa.
Ciascuna impresa potrà ottenere un solo voucher nel limite massimo di € 5.000,00 (cinquemila euro).

La dotazione finanziaria complessiva destinata all’iniziativa, di cui al presente bando, è pari a complessivi € 350.000,00.

Soggetti beneficiari
Sono ammesse al beneficio del contributo/voucher camerale di cui al presente bando le imprese, operanti in tutti i settori economici, che abbiano le seguenti caratteristiche:
sede legale e operativa iscritta al Registro delle Imprese della Camera di commercio di Cosenza;
abbiano effettuato la denuncia o la segnalazione certificata di inizio attività al Registro delle Imprese alla data di presentazione della domanda di contributo (a tale fine farà fede le indicazione contenuta nella visura del registro imprese);
siano in regola con il pagamento del diritto annuale;
siano in possesso di regolarità contributiva (DURC);
non abbiano ottenuto altri contributi di fonte pubblica riguardanti il medesimo intervento;
non abbiano presentato domanda di partecipazione altri bandi in corso della camera di commercio di Cosenza;
non abbiano ottenuto contributi riguardanti il “Bando investimenti diretti al risparmio energetico – Edizione 2017”.

Spese ammissibili
Sono considerate ammissibili le spese al netto di IVA e di altre imposte e tasse relative a:
Investimenti mirati al risparmio e al conseguimento dell’efficienza energetica, anche attraverso il ricorso a sistemi di energia rinnovabile non esauribile quali:
a. attrezzature per interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica e gestione energetica: interventi per l’efficienza energetica degli impianti
b. interventi per l’efficienza energetica dei sistemi per l’illuminazione e sostituzione di componenti e sistemi per illuminazione esistenti con nuovi ad elevata efficienza energetica e/o installazione di sistemi automatici per la gestione intelligente dei corpi illuminanti;
c. acquisto di nuovi impianti, macchinari e servizi, funzionali all’attività dell’impresa concepiti con tecnologie che consentano il contenimento dei consumi energetici o che siano finalizzati al risparmio energetico nonché al recupero di cascami di energia;
d. interventi su impianti esistenti e macchinari funzionali all’attività dell’impresa siano finalizzati al risparmio energetico nonché al recupero di cascami di energia;
e. installazione di impianti da fonti rinnovabili;
f. sistemi intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici
Le spese per le quali si richiede il contributo camerale o il voucher devono essere riferite esclusivamente ad interventi presso la sede o le unità locali ubicate nella provincia di Cosenza.
Le fatture relative alle spese per cui si chiede il contributo camerale devono essere emesse ed integralmente pagate entro il giorno di invio telematico della domanda.
Le modalità di pagamento ammesse sono:
a. bonifico
b. ricevuta bancaria
c. assegno e bancomat di cui risulti la movimentazione in estratto conto bancario intestata alla impresa (allegare copia dell’estratto conto da cui si evinca il movimento contabile)
d. carta di credito intestata all’impresa con dimostrazione dell’addebito sul conto corrente intestato all’impresa (allegare copia dell’estratto conto da cui si evinca il movimento contabile)
e. RID (allegare copia dell’estratto conto da cui si evinca il movimento contabile).

Spese non ammissibili
Sono escluse le seguenti categorie di spese:
a. acquisizione di beni in leasing;
b. acquisto di beni usati o ceduti in comodato
c. acquisto per smart phone e telefonia mobile
d. spese amministrative e di gestione o comunque per servizi continuativi periodici;
e. le spese le cui fatture indicano “spese di consulenza”;
f. acquisti di beni destinati alla vendita
g. spese realizzate in economia
h. spese relative a fatture emesse dal beneficiario;
i. acquisto di impianti fotovoltaici
j. le opere murarie;
k. acquisto/sostituzione di infissi e/o interventi di efficientamento energetico degli edifici.

Modalità di presentazione delle domande
La domanda di concessione del contributo, a pena di esclusione, deve essere sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante e/o titolare, e deve essere redatta, sempre a pena di esclusione, utilizzando esclusivamente il “Modello n°1A – domanda di contributo”, nel quale l’impresa dichiara il possesso dei requisiti di partecipazione e indica l’elenco delle spese sostenute, specificando l’attinenza di ciascuna al processo produttivo, la sede di realizzazione degli investimenti, il fornitore, il n. di fattura, l’importo e le modalità di pagamento.
L’istruttoria verrà effettuata sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle domande di contributo/voucher all’indirizzo di posta elettronica della Camera di commercio di Cosenza.
Tenuto conto che lo sportello è già aperto, la eventuale predisposizione e/o presentazione è da programmarsi a brevissimo termine.
Cosenza, 17 Aprile 2018