- Sistemi Integrati S.r.l. – studiosistemiintegrati.it - https://studiosistemiintegrati.it -

Ai nastri di partenza il cashback

A partire dall’8 dicembre saranno prese in considerazione le transazioni effettuate con moneta elettronica al fine di calcolare la somma di denaro che i consumatori potranno ricevere accreditata sul conto corrente alla fine del mese o durante i primi giorni del mese successivo.

Il legislatore intende creare un “conflitto di interessi” tra il venditore e il consumatore finale. Quest’ultimo sarà incentivato ad effettuare i pagamenti con modalità tracciabili, cioè con moneta elettronica, per ottenere la restituzione di una parte del denaro speso. In questo modo la misura avrebbe lo scopo principale di contrastare l’evasione fiscale con la tracciabilità delle transazioni. La logica è semplice, più si spende con moneta tracciata e maggiore sarà la restituzione della somma di denaro, sia pure, però, con dei limiti minimi e massimi.

Il beneficio è riservato alle persone fisiche maggiorenni residenti in Italia che utilizzano gli strumenti di pagamento registrati (in grado di assicurare la tracciabilità) al di fuori dell’esercizio di impresa, arti o professioni. Al fine di ottenere l’accredito di una parte del denaro speso per le transazioni elettroniche sarà necessario porre in essere un numero di “acquisti” minimo. Durante il mese di dicembre sarà necessario effettuare almeno dieci operazioni, indipendentemente dall’importo. Pertanto, se al 31 dicembre saranno state effettuate solo nove operazioni non sarà accreditata alcuna somma di denaro.

La somma di denaro che sarà accreditata durante i primi giorni di gennaio, relativa alle operazioni di dicembre, sarà pari al 10% il valore delle transazioni effettuate, con un limite massimo di spesa di 1.500 euro. Pertanto, il beneficio non potrà superare 150 euro.

Dovrebbe essere previsto, non appena le disposizioni di attuazione saranno completate, anche un limite di spesa per ogni transazione. L’importo massimo sarà pari a 150 euro. Pertanto, la somma massima che potrà essere accreditata, per ogni transazione, sarà pari a 15 euro, ferma restando, però, la necessità di effettuare almeno dieci transazioni nel mese di dicembre.

Al fine di ottenere i predetti vantaggi, sarà necessario “scaricare” l’app IO e associare le carte di debito o di credito, o anche le carte prepagate, utilizzate per i pagamenti, che attribuiranno il diritto ad ottenere la restituzione di una parte del denaro speso. 

In fase di registrazione sono richieste le seguenti informazioni: codice fiscale ed estremi identificativi degli strumenti di pagamento elettronici utilizzati per effettuare gli acquisti. Ad esempio, carte di credito / debito, bancomat e Satispay (da gennaio sarà possibile inserire anche Bancomat Pay, Apple Pay, Google Pay).

In caso di registrazione di una carta di debito / prepagata abilitata al circuito PagoBancomat, PagoPa spa ottiene da Bancomat spa gli estremi identificativi della carta utilizzata dal soggetto, tramite il codice fiscale fornito in sede di registrazione dal medesimo soggetto.

L’avvio del meccanismo nel corso del mese di dicembre è sperimentale. La partenza a regime è prevista per il primo semestre dell’anno 2021. In tal caso saranno necessarie almeno 50 operazioni. Il massimale di 1.500 euro resterà invariato per ogni semestre. 

Per partecipare all’iniziativa sono ammessi gli acquisti in negozi, bar, ristoranti, supermercati e grande distribuzione, ecc. nonché a favore di artigiani, lavoratori autonomi. Sono esclusi:

– gli acquisti online (ad esempio, e-commerce);

– gli acquisti necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali / professionali;

– le operazioni eseguite presso sportelli ATM (ad esempio, ricariche telefoniche);

– i bonifici SDD per gli addebiti diretti su c/c;

– le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su c/c.

Per aderire all’iniziativa è richiesta la maggior età e la residenza in Italia. Inoltre, l’esercente deve disporre di un dispositivo di accettazione di carte e app di pagamento (POS) che consenta di partecipare al programma “Cashback”.